Google+ Followers

mercoledì 14 novembre 2012

resoconto corsi di disostruzione CIA e Croce Rossa


Mediamente ogni anno, in Italia, ben cinquanta famiglie vengono sconvolte da una tragedia senza confini........cinquanta bambini perdono la vita per soffocamento da corpo estraneo !
Sconvolgente, vero? Ancor più lo è se consideriamo che, probabilmente, di quei cinquanta bambini almeno quarantacinque, e sottolineerei almeno, sarebbero potuti essere salvati se chi li avesse assistiti, in quei momenti drammatici, fosse stato preparato ad affrontare situazioni di soccorso del genere.......
Nel 2008 il Dott. Marco Squicciarini intuì che una divulgazione mediatica di questo dramma e l'organizzazione di semplici, oltre che gratuiti, corsi a livello nazionale, organizzati per tramite della Croce Rossa Italiana, avrebbero potuto rappresentare un notevole aiuto per una riduzione drastica dell'inaccettabile numero delle disgrazie per soffocamento in età pediatrica.
Un corso destinato ai genitori, ai nonni, alle baby sitter, agli insegnanti, agli allenatori sportivi, a tutti coloro, in sostanza, che hanno quotidianamente contatti con neonati o bambini. Il fine è quello di insegnare delle semplici ma efficaci manovre da effettuare in situazioni estremamente critiche, di pari passo a non effettuare procedure o manovre errati, molte volte istintivi, ma purtroppo nocivi, se non addirittura letali.
Il Gruppo CIA Diffusione, fedele al suo attivismo ed al suo impegno in tema di responsabilità sociale, ha deciso di collaborare attivamente con la Croce Rossa Italiana al fine di divulgare gli sconvolgenti dati relativi ai decessi per soffocamento in età pediatrica, e a sensibilizzare tutti coloro che quotidianamente vivono a contatto con bambini, invitandoli a frequentare un semplice, oltre che gratuito, corso della durata di poche ore, i cui docenti sono Istruttori volontari qualificati della C.R.I.
Il gruppo CIA ha messo a completa disposizione la propria organizzazione al fine di propagandare i corsi della C.R.I. per le tecniche di disostruzione in età pediatrica e di prevenzione degli incidenti domestici, curandone le operazioni di marketing, l'organizzazione, il recepimento e coordinamento delle adesioni, per la cui partecipazione veniva richiesta una semplice e.mail di prenotazione o una telefonata al numero verde del Gruppo CIA. 
Un impegno senza dubbio notevole, ma “ripagato” ampiamente in termini di adesioni, di consensi e di gradimento espresso dai partecipanti.
Il calendario dei corsi ha previsto tre lezioni nella città di Viterbo,  due per la città di Roma, due per la città di Civitavecchia, due per la città di Terni, due per Foligno, una per la città di Orvieto, due per la città di Grosseto e, infine, uno per la città di Follonica.
Alcune delle lezioni hanno avuto luogo presso le varie sedi provinciali della Croce Rossa Italiana, in altri casi presso sale convegni di strutture alberghiere dislocate nelle località citate.
Come già anticipato, il numero totale dei partecipanti, oltre quota 1.000, ha rappresentato motivo di grande soddisfazione per chi ha creduto e si è attivamente impegnato nell'iniziativa, creando degli ottimi   presupposti per future collaborazioni ed ulteriori iniziative di carattere sociale.
Le lezioni hanno previsto una prima parte prettamente teorica, nella quale gli Istruttori della C.R.I., supportati da materiale audiovisivo, hanno illustrato le semplici ma efficaci manovre da effettuare in caso di ostruzione parziale delle vie aeree di un bambino; ne seguiva una parte pratica, con utilizzo di appositi manichini, sui quali i partecipanti mettevano in pratica gli insegnamenti impartiti.Al termine delle lezioni veniva rilasciato un simpatico attestato di partecipazione al corso.
Il notevole coinvolgimento ai temi trattati negli incontri e il considerevole interesse dimostrato dai presenti hanno testimoniato la validità delle problematiche affrontate, l'obiettivo era rappresentato dalla sensibilizzazione dei partecipanti e, di sicuro, è stato centrato a pieno.
Un plauso particolare agli Istruttori volontari della C.R.I., che hanno messo a completa disposizione dei partecipanti tutte le loro conoscenze e la loro esperienza, rispondendo con piacere, oltre che estrema professionalità, alle numerosissime domande poste loro dai presenti.
Il bilancio finale di questa serie di incontri formativi ed informativi può considerarsi, senza alcun dubbio, estremamente positivo; il management del Gruppo CIA non nasconde la propria soddisfazione per l'obiettivo di sensibilizzazione sociale raggiunto, confermando anche per il futuro la propria piena e solidale disponibilità a collaborazioni in tal senso.